News

A soli trentacinque chilometri da Paullo, Vigevano nella Lomellina, sulla sponda destra del Ticino offre pregevuli spunti fotografici su cui spicca la bellissima piazza Ducale.

Disegnata dal Bramante su un progetto di Leonardo da Vinci, questa è una delle più belle piazze d’Italia. La costruzione fu iniziata da Ludovico Sforza detto “il Moro” ed i lavori iniziarono nel 1492. Essa fu progettata come un cortile antistante il castello e fu uno dei prodotti del tardo Rinascimento, ove la piazza era concepita anche sotto l’aspetto architettonico. La piazza ha la forma di un rettangolo allungato di 134 metri di lunghezza e 48 di larghezza ed è chiusa su tre lati da un porticato di 84 colonne. Il colonnato presenta archi a tutto sesto e colonne con capitelli tutti differenti tra loro; sopra le colonne si trovano medaglioni riproducenti volti umani e simboli che si riferiscono a motti e proverbi dell’epoca. Attualmente per salire al castello si percorre una scalinata nascosta dai portici ma, all’epoca della sua realizzazione, la piazza presentava una rampa fiancheggiata da scalinate che permetteva l’accesso al castello anche a carrozze e cavalli. Durante il suo episcopato, il Vescovo Caramuel rimosse completamente la rampa e, completati gli edifici porticati, realizzò la scalinata per raggiungere il castello. La facciata barocca della cattedrale venne eretta a copertura del quarto lato della piazza: essa si presenta leggermente incurvata ed allineata all’asse della piazza, nascondendo il fatto che la chiesa vera e propria si trova in realtà leggermente spostata rispetto alla piazza. La decorazione pittorica, realizzata dai pittori Casimiro Ottone e Luigi Bocca, risale al primo ‘900 ed è caratterizzata dall’utilizzo di figure mitologiche, disegni floreali, stemmi ducali e una serie di medaglioni con i ritratti dei membri della famiglia ducale, grandi figure della storia classica e motti del XV secolo. Tale restauro fu eseguito sulla base dei graffiti ritrovati sull’intonaco che contribuirono a ridonare alla piazza il suo antico splendore. Sul lato ovest della Piazza Ducale (quello opposto al Duomo) sorge la statua di San Giovanni Nepomuceno, lì collocata durante l’occupazione austriaca nel 1731. Nel 1911 viene realizzato il disegno attuale della pavimentazione della piazza con l’uso di ciottoli bianchi, e sono installati i lampioni dell’illuminazione pubblica. [Wikipedia]

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *