News

0

Cosi Michele Smargiassi scrive nella sua ultima opera intitolata Un’autentica bugia. La fotografia, il vero, il falso (edizione Contrasto) nella quale dice

La fotografia in realtà ha sempre “mentito” perché non può fare altro, perché il processo di trasposizione della realtà in una immagine bidimensionale glielo impone, perché la sua fabbricazione richiede una lunga catena di scelte, ognuna delle quali ne modifica la trama e il senso. Così l’era di Photoshop mette solo alla portata di tutti, e rende evidente, quel che la fotografia ha sempre saputo fare: deformare la realtà. Consapevolmente o involontariamente. (fonte)

Nel libro sono ricostruite molte storie di famose ma false fotografie: oltre 140 esempi di enzogna. E’ bello cercare di essere in compagnia con cosi tanti e apprezzati professionisti della menzogna!

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *