News

0

I precedenti articoli:
La dimensione delle fotografie

I formati delle immagini

Uno dei vantaggi della fotografia digitale è la capacità di modificare le immagini prima che vengano stampate. È importante utilizzare dei formati che non perdano dopo ogni salvataggio un po’ di dati.

Limitate quindi al minimo i salvataggi ripetuti di immagini in formato JPEG ma cercate di utilizzare formati come il TIFF o ancora meglio il RAW che consentono di modificare e salvare le immagini molte volte senza perdita di informazioni.

Perché il formato JPEG non va bene?
Per consentire di salvare le immagini in uno spazio minore durante la trasformazione in JPEG l’algoritmo, ovvero il programma di trasformazione, elimina le informazioni meno importanti. Questa operazione di eliminazione viene fatta ad ogni salvataggio e quindi a furia di eliminare l’immagine diventa sempre meno ricca di particolari e quindi più brutta.

Con il formato TIFF tutte le informazioni vengono salvate, il formato del file rimane sempre grande ma a tutto vantaggio della qualità dell’immagine. Il formato TIFF non è l’unico formato lossless (cioè che non perde informazioni), ce ne sono molti altri (PSD di Photoshop, XCF di Gimp, BMP di Microsoft) ma è certamente il più diffuso e facilmente condivisibile.

Il formato RAW, contiene tutte le informazioni raccolte dal vostro sensore e le modifiche sono solo una serie di comandi che il programma (CameraRaw, Lightroom, Aperture, …) interpreta ad ogni visualizzazione. Al termine di tutte le vostre modifiche il programma esporterà l’immagine nel formato che deciderete di utilizzare per condividere l’immagine.

Utilizzate il RAW e il TIFF fino a quando pensate di fare modifiche sull’immagine, convertite il tutto in JPEG quando volete utilizzare il file per mostrarlo su monitor o inviarlo via mail agli amici o condividerlo via web.

E per la stampa? Solitamente tutti utilizzano il JPEG ma come vedremo non è la miglior soluzione…

Lunedì prossimo vedremo come calibrare il monitor.

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *