News

0

Fotografare soggetti in movimento non è mai semplice.

La vostra scena cambia molto velocemente e difficilmente riuscite a pensare a quello che state facendo. La messa a fuoco manuale è da escludere, spesso è una sfide anche per il sistema di messa a fuoco automatico. Tra il momento che percepite come buono per lo scatto e il momento in cui lo scatto avviene c’è un certo ritardo e forse il momento magico è già passato. L’illuminazione su i vostri soggetti cambia rapidamente mettendo a dura prova la vostra capacità di scelta e mettendo in crisi gli automatismi delle vostre macchine… Se il vostro soggetto è umano le loro espressioni saranno critiche, il loro linguaggio del corpo potrebbe non trasmettere armonia e bellezza.

Come fare in queste situazioni? La soluzione è più semplice di quanto possiate immaginare, ve la racconto la settimana prossima.

E voi? Avete qualche idea da anticipare?

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *