News

Sono sempre stupito delle cose di cui siamo capaci. Penso che la gente dimentichi di quanto abbiamo realizzato negli ultimi secoli, decenni ma anche negli ultimi anni. Le nostre vite sono circondate di oggetti inventate e costruite da altri esseri umani. Grattacieli, ponti, macchine, veicoli, intere città e le nostre telecamere, tutte completamente innaturali, eppure così normali per noi. Trovo questo mondo artificiale cosi affascinante che mi spinge a catturarlo nel mio. Le cose che conosciamo oggi spariranno e cambieranno presto. Se guardo le vecchi fotografie di Paullo, della vecchia casa e degli oggetti di un tempo mi aiutano a capire come è cambiato il nostro mondo. Quando scatto oggi spero sempre che alcune delle mie immagini, tra cinquant’anni, provochino nei lettori le stesse forte emozioni che sento io oggi.

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *