News

Dalla Romania all´Italia con la macchina fotografica sempre al collo. Sono piena di contrasti, luci e ombre come il chiaro-scuro che tanto amo nelle mie fotografie dove si può scoprire quella parte più morbida di me aldisotto della corazza di facciata. Ho cominciato per caso 12 anni fa, quando comprai una Nikon F301 analogica. All´inizio scattavo per imprigionare un ricordo come qualsiasi turista. Quando mi sono resa conto che guardavo alle cose immaginandole già su carta fotografica ho capito che non era più solo un gioco ma una necessità di esprimere e condividere. Ciò che fotografo è tutto quello che intendo rubare allo scorrere del tempo. Immagini rurali di vecchiette rugose sedute sulle soglie di case in pietra, uomini scottati dal sole con le mani callose, personaggi che vanno via scomparendo dalla storia e dalla memoria, angoli e scorci che quasi non si notano più.

Qui.

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *